Produttori

Speciali

Spagnol vini - Col del Sas

Una terra e la sua storia. Vigneti e campanili. Queste le linee orizzontali e verticali che caratterizzano la fascia pedemontana a nord della Marca, il lunghissimo nastro verde che si stende ai piedi delle Prealpi Trevigiane.


Un campanile e una Pieve, più di ogni altra, hanno segnato la storia di questa terra. La Pieve di San Pietro di Feletto, fondata intorno al VII secolo. La piccola chiesa rappresenta una delle più preziose testimonianze artistiche del territorio con il ciclo di affreschi del XII – XV secolo custoditi nelle navate e all’interno dell’ampio porticato, dal quale si gode uno stupendo panorama sui vigneti della famiglia Spagnol. San Pietro di Feletto e tutti i centri limitrofi hanno una storia segnata dall’avvicendarsi nei secoli di potentati e signorie e anche, dolorosamente, dalle cicatrici lasciate nel corso del Novecento dalle due guerre mondiali.


Il territorio del Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore. Il lungo nastro verde di colline vitate, che si stende fra Valdobbiadene e Conegliano, rappresenta uno dei gioielli della viticoltura italiana. L’area di produzione Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore comprende ben 20.000 ettari. Alle viti sono riservati i 6.000 ettari posizionati nei versanti più soleggiati dei colli, ad un’altitudine compresa fra i 50 e i 500 metri sul livello del mare.


Queste colline sono state trasformate nel corso dei secoli, da contadini e viticoltori, in vigne giardino su pendii ripidissimi, sui quali ancora oggi ogni intervento viene eseguito a mano. I vigneti Spagnol sono distribuiti nelle zone più vocate, da Valdobbiadene, con la collina “Col del Sas”, a Vidor, Farra di Soligo e Solighetto. Qui la Famiglia Spagnol possiede uno dei vigneti più prestigiosi dal punto di vista storico, una delle vigne di proprietà del Conte Balbi Valier, colui che diede il suo nome alla Selezione Balbi, il clone viticolo di Glera maggiormente utilizzato ancora oggi.


Cantina Spagnol Col del Sas


Il vitigno. Le uve che costituiscono la base del Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore, sono frutto del vitigno Prosecco, oggi identificato con lo storico sinonimo Glera. Il Glera è un vitigno a bacca bianca caratterizzato da acini giallo-dorati uniti in grappoli lunghi, spargoli e alati. Il suo allevamento in questo territorio, modellato dal fiume Piave e dai suoi rami laterali, consente spettacolari risultati a livello qualitativo grazie alla grande varietà geologica nella composizione dei suoli.

Ai terreni ideali si sommano le diverse esposizioni dei versanti collinari, le differenti altimetrie e i vari microclimi presenti all’interno della zona, contraddistinti da notevoli escursioni di temperatura fra il giorno e la notte. Tutte queste caratteristiche sono responsabili della ricchezza organolettica del Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Superiore, i cui sentori e profumi variano di collina in collina.


Informazioni sul produttore: "Spagnol Col del Sas" Via Scandolera 51  |  31020 Colbertaldo di Vidor (TV) - Sito web: www.coldelsas.it

Non ci sono prodotti per questo produttore.