Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti 2016 Visualizza ingrandito

Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti 2016

Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti uno dei migliori bianchi d'Italia!
Prodotto a Caselle, nel versante est dell'Etna, unico a fregiarsi della denominazione superiore. Affinato lungamente in vasche di acciaio e poi in bottiglia questo vino si esprime al meglio dopo un lungo periodo di affinamento in bottiglia, uno dei rari esempi di bianchi da invecchiamento.

Questo prodotto non è più disponibile

79 79,00 €

Dettagli

Allergeni Contiene Solfiti
Denominazione Etna
Classificazione DOC
Vitigni Carricante
Zona di produzione Etna
Annata 2019
Formato Bottiglia 75 cl
Gradazione 12,50% vol.
Premi e riconoscimenti Winebol 90+, Bibenda 5 grappoli, Espresso 4 bottiglie, Gambero Rosso 2 bicchieri, James Suckling 90+, Slowine Grande Vino, Vitae AIS 4 viti
Abbinamenti Paste e Zuppe, Pesce e Crostacei, Carni Bianche
Corpo Corposo
Sentore Speziato, Floreale
Colore DOC
Temperatura servizio 10°-12°C
Nazione Italia
Regione Sicilia

Più informazioni

Descrizione del Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti

Caratteristiche di degustazione

L’Etna Bianco Superiore Pietramarina di Cantina Benanti nasce in vigneti situati nel comune catanese di Milo, sulle pendici dell’Etna.

E' prodotto con uve di Carricante provenienti esclusivamente da vecchi vigneti prefillossera coltivati ad alberello su terreni vulcanici nel comune di Milo a circa 950 mt. slm, sul versante est dell'Etna. Le uve, che maturano nella seconda decade di ottobre, sono vinificate tradizionalmente con pressatura soffice dei grappoli. Dopo la fermentazione, il vino matura per circa un anno in serbatoi di acciaio inox a temperatura costante e si affina in bottiglia per alcuni mesi prima di essere messo in vendita.

ETNA BIANCO SUPERIORE: Denominazione di Origine Controllata (11/8/1968).

Zona di produzione: C/da Caselle, nel versante est dell’Etna, comune di Milo (Ct). Solo l’Etna Bianco prodotto in questo comune può fregiarsi del titolo di Superiore.

Altitudine: 950 m slm.

Clima: è quello di alta collina con notevoli sbalzi di temperatura tra giorno e notte.

Terreno: sabbioso, vulcanico, ricco di minerali, a reazione sub acida.

Vitigni: Carricante 100%, allevato ad alberello in parte franco di piede. Questo vitigno autoctono si coltiva solamente sull’Etna. Il nome sembra sia stato attribuito dai viticoltori di Viagrande per le sue attitudini a dare una buona produzione costante negli anni. I grappoli, a maturazione, sono di media lunghezza, mediante spargoli. L’acino è di grandezza media con buccia molto pruinosa di colore verde giallognolo, polpa succosa e sapore semplice e dolce.

Densità d’impianto: 9.000 piante per ettaro.

Resa per ettaro: 70 q.li.

Età dei vigneti: 80 anni.

Vinificazione: le uve maturano nella seconda-terza decade di ottobre. Vengono pressate con spremitura soffice del grappolo intero. La fermentazione si svolge ad una temperatura di 18-20°C in serbatoi d’acciaio. Il vino è lasciato maturare per almeno un anno in vasca, prima di essere imbottigliato.

Affinamento: in bottiglia per 10-12 mesi.

Caratteristiche organolettiche: - colore: giallo paglierino con accesi riflessi verdi. - odore: intenso, ricco, ampio, fruttato con sentori di fiore di zagara e mela matura. - sapore: secco, armonico con piacevole acidità, gradevolissima persistenza aromatica con retrogusto di anice e mandorla.

Gradazione alcolica: 12-13% vol.

Temperatura di servizio: 12-14°C. Servire in calici adatti a vini bianchi di corpo.

Abbinamenti gastronomici: si abbina ottimamente con tutte le pietanze, anche elaborate, a base di pesce.

Durata: esprime la sua finezza fruttata dopo quattro anni dalla vendemmia. Conserva le sue caratteristiche organolettiche, evolvendosi, per diversi anni.




Recensioni

Scrivi una recensione

Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti 2016

Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti 2016

Pietramarina Etna Bianco Superiore Benanti uno dei migliori bianchi d'Italia!
Prodotto a Caselle, nel versante est dell'Etna, unico a fregiarsi della denominazione superiore. Affinato lungamente in vasche di acciaio e poi in bottiglia questo vino si esprime al meglio dopo un lungo periodo di affinamento in bottiglia, uno dei rari esempi di bianchi da invecchiamento.

30 altri prodotti della stessa categoria: