Produttori

Speciali

Sassoregale

La Maremma è l'ultimo lembo "selvaggio" d'Italia, la zona rimasta più a lungo isolata dall'azione dell'uomo. Per secoli paludosa, rifugio naturale per molte specie animali, si è sempre sottratta all'agricoltura. Ancora oggi si presenta schiva e talvolta aspra, modellata da una natura prorompente. Le grandi riforme del Novecento, sebbene abbiano reso disponibili migliaia di ettari, non sono riuscite infatti a stravolgere l'ambiente naturale. Cinghiali, daini e caprioli popolano ancora le sue folte e spesso impenetrabili macchie; il cavallo è ancora l'insostituibile mezzo di trasporto per addentrarsi all'interno dei suoi boschi e lungo le dune che caratterizzano le sue coste.

Un ambiente dove si alternano piane assolate, morbidi colli e prati e poi boschi particolarmente rigogliosi, dove trionfano in un inseguirsi di colori e profumi la ginestra, il corbezzolo, il ginepro, il mirto, l'erica, il rovo, e ancora cipressi, sughere e pini. Questa terra ancora "selvaggia" è però un incredibile giacimento di cultura e tradizioni che sta lentamente, ma costantemente, valorizzando il proprio patrimonio. E' la "nuova frontiera" dell'enogastronomia italiana, probabilmente quella rimasta più autentica e genuina.
Cantina Sassoregale
La prima cosa che colpisce a Sassoregale è la luce, la limpidezza del cielo, la forza dell'insolazione mitigata dal costante gioco delle brezze. Questo, assieme alla grande biodiversità che contraddistingue l'ampia vallata del fiume Ombrone ed alle tecniche di coltivazione - improntate al massimo rispetto delle viti e dell'ambiente circostante - rendono la Tenuta un "piccolo universo" dove l'azione dell'uomo riesce a preservare le caratteristiche profonde del territorio.



I terreni sono di medio impasto, ricchi e profondi, con prevalente frazione argillosa, e in una piccola parte, coltivata a Syrah, con maggior scheletro e frazione sabbiosa. Oltre al Syrah, sono presenti Sangiovese, Merlot e Vermentino. Il sistema di allevamento è a cordone speronato con alta densità d'impianto: oltre cinquemila piante/ettaro. Un'attenta gestione agronomica - Sassoregale è in conversione biologica - garantisce la raccolta di frutti dalla perfetta maturità tecnologica, fenolica e aromatica, donando una materia prima ideale per la produzione di un vino ricco ed elegante al tempo stesso.


La cantina Sassoregale produce diversi tipi di vino, tutti vitigni della Toscana basati:
Sangiovese Maremma Toscana D.O.C.
Syrah Maremma Toscana D.O.C.
Merlot Maremma Toscana D.O.C.
Rosè Maremma Toscana D.O.C.
Vermentino Maremma Toscana D.O.C.



Informazioni sul produttore: "Cantina Sassoregale" Civitella Paganico 58045 Grosseto (GR) - Sito web: www.sassoregale.com

Non ci sono prodotti per questo produttore.