Produttori

Feedback

Descrizione del Vitigno Nebbiolo; Vitigno a Bacca Rossa

NEBBIOLO (Piemonte): E’ uno dei vitigni più antichi: risale al 1200. E’ il nobile progenitore dei più grandi rossi piemontesi – Barolo, Barbaresco, Gattinara – e di una schiera di altri vini in Piemonte, Lombardia (Valtellina) e Val d’Aosta. Si vinifica in purezza. E’ un simbolo della viticoltura italiana. Il Nebbiolo è senza dubbio una delle uve autoctone italiane più aristocratiche e conosciute. Sebbene alcuni sostengano che il Nebbiolo abbia avuto origine nelle zone collinose intorno alla città di Alba, documenti recenti risalenti al 1200 già lo vedono citato lungo la via Francigena che da Torino, attraverso la valle di Susa, saliva fino al Monginevro. La presenza di tanti monasteri aveva favorito la coltura della vite poiché il consumo di vino dei viandanti era considerevole. Molto spesso commercianti e pellegrini che qui transitavano portavano con sé, quali merci di scambio, barbatelle di viti: tra queste, molto probabilmente, anche quelle di nebbiolo. E’ un’uva tardiva che viene raccolta verso metà Ottobre o anche a Novembre, quando la nebbia autunnale percorre le valli; proprio per questo si ritiene che l’origine del nome Nebbiolo derivi da nebbia. Il Nebbiolo è una varietà sensibile ed estremamente esigente in termini di ambiente, terreno e clima. Richiede zone elevate, siti non troppo aridi e una buona esposizione. Le zone in cui viene coltivato con successo si trovano nelle regioni più a nord dell’Italia: in particolare il Nebbiolo collinare viene ottenuto in Piemonte, mentre il Nebbiolo di montagna cresce in Valle d’Aosta e in Lombardia (Valtellina). Il Nebbiolo è il più importante vitigno rosso del Piemonte ed è la componente primaria in quattro docg della regione. Le vigne più famose sono oggi in Langa, dove i il terreno è in massima parte calcareo, con aggiunte variabili di sabbia e creta. E proprio questa la zona dove vengono prodotti i mitici Barolo e Barbaresco!

Caratteristiche del vino: se ne ricava un vino rosso non particolarmente intenso, alcolico, fresco e spiccatamente tannico; il gusto è pieno e robusto. Costituisce le DOCG Barolo, Barbaresco, Ghemme, Gattinara, Boca, Valtellina Superiore, la DOC valdostana Donnas e gran parte delle DOC piemontesi.

Alcuni dei vini nel nostro catalogo che utilizzano il vitigno Nebbiolo:

Nebbiolo d'Alba Flavio Roddolo

Barbaresco Rabaja Cortese Giuseppe

Barolo Paiagallo Gianni Canonica

Barolo Massolino

Gattinara Luca Caligaris

Nebbiolo Produttori di Carema

Gattinara Paride Iaretti