Produttori

Settimo Aurelio

Scendendo da La Morra in direzione Alba, tenendo la destra, si arriva in Frazione Annunziata. Poco prima di arrivare sulla piazzetta che ospita l’ex-Abbazia benedettina di San Martino di Marcenasco, incontriamo una casa bianca: è l’Azienda Aurelio Settimo.


Percorrendo la stradina di ghiaia che circonda la costruzione, ci immergiamo nei vigneti di proprietà dell’Azienda: 5,67 ettari coltivati a Nebbiolo da Barolo e 0,97 ettari a Dolcetto d’Alba.


3,42 ettari di Nebbiolo sono esposti a sud, sud-ovestnel rinomato cru Rocche dell’Annunziata, una delle zone di alto prestigio, considerate di prima categoria, per la produzione del vino Barolo.


Qui i vigneti, che si trovano di fronte alla borgata Torriglione, sono “baciati” dal sole sin dal primo mattino fino al tardo pomeriggio e riparati in una “conca” fra la collina di San Martino e quella di Cerequio-Brunate.


Il terreno delle Rocche, ricco, del tipo calcareo-argilloso, insieme all’altitudine (circa 270 mt. s.l.m.) e all’esposizione (sud – sud-ovest), dà un Barolo corposo ma, allo Barolo Docg base.


I vigneti sono stati impiantati a rotazione in tempi diversi: l’età ora delle vigne varia da 18 a 46 anni.


La forma di allevamento è guyot tradizionale ed il sesto d’impianto è di 4.500 – 5.000 ceppi per ettaro. Le rese massime per ettaro sono normalmente quelle regolate per legge: Barolo Docg, Barolo Docg Rocche e Langhe Nebbiolo: 8.000 Kg di uva per ettaro; Dolcetto d’Alba: 9.000 Kg di uva per ettaro.

Cantina Aurelio Settimo


Con potature a 8 – 10 gemme la quantità viene poi ancora controllata con diradamenti in estate (giugno – luglio), e non in tutte le annate l’azienda arriva a produrre il massimo consentito.


Ultime annate con produzione ridotta: 2007 – 2003 – 2002.


Per quanto riguarda i trattamenti in vigna , al fine di combattere le malattie preponderanti quali peronospora ed oidio, l’azienda segue da parecchi anni il regolamento CEE 2078, lotta guidata ed integrata, che regola l’utilizzo di prodotti chimici e tende a favorire l’uso di prodotti a base naturale, per il rispetto dell’ambiente.


Questo programma, appoggiato dalla Regione Piemonte, prevede inoltre l’assistenza di un tecnico specializzato in viticoltura che segue l’andamento delle malattie fitosanitarie, a mezzo colonnine meteorologiche, ed avvisa le aziende circa il momento esatto per effettuare i trattamenti.


Informazioni sul produttore: "Cantina Aurelio Settimo" Frazione Annunziata, 30 12064 LA MORRA (CN) - Sito web: www.aureliosettimo.com

Non ci sono prodotti per questo produttore.